Ruffini, con i nostri ragazzi al meeting del primo maggio